Piero Bittolo Bon Bread & Fox al Jazzclub di Ferrara

Venerdì 16 ottobre, ore 21.00 e ore 22.30
Piero Bittolo Bon Bread & Fox
Filippo Vignato – trombone
Glauco Benedetti – tuba
Piero Bittolo Bon – sax alto, clarinetti e flauti
Alfonso Santimone – pianoforte
Andrea Grillini – batteria

Il weekend firmato Ferrara In Jazz torna venerdì 16 ottobre (ore 21:00 e ore 22:30) con Bread & Fox, quintetto costruito attorno all’ispirata penna del polistrumentista Piero Bittolo Bon e completato da Filippo Vignato al trombone, Glauco Benedetti alla tuba, Alfonso Santimone al pianoforte e Andrea Grillini alla batteria. Al secondo disco all’attivo dal titolo ‘This Is Sour Music’, il gruppo propone una musica elettrizzante, decifrabile eppure complessa, stimolante e imprevedibile, in bilico tra incastri ritmici ossessivi, tipici di un certo jazz statunitense, e l’immediatezza del funk. Navigando tra composizioni originali del leader e riletture di pagine di alcuni grandi compositori quali Arthur Blythe, Ornette Coleman ed Henry Threadgill, il combo si fa strada fra scrittura ed improvvisazione, forte delle inusuali combinazioni timbriche a propria disposizione e di un approccio all’interplay rigoroso quanto personale. Il particolare impasto strumentale e le molteplici mutue collaborazioni che hanno maturato i cinque musicisti riescono a rendere agile e sempre in movimento il suono della formazione, in una continua e turbinante ricerca di stimoli creativi. Piero Bittolo Bon è tra i sassofonisti più attivi e richiesti nella scena del jazz e della musica improvvisata in Italia. Al sassofono contralto, suo strumento di elezione, alterna sax baritono, flauti e clarinetti. Oltre a Bread & Fox, è alla testa del sestetto Jümp The Shark e dirige assieme ad Alfonso Santimone la Tower Jazz Composers Orchestra, l’orchestra residente del Jazz Club Ferrara ed i due trii collaborativi Rex Kramer con Stefano Dallaporta e Andrea Grillini e Crisco 3 con Francesco Bigoni e Beppe Scardino. La ricerca di nuovi suoni ottenibili dal sassofono è sfociata nel suo solo – set Spelunker che ha portato in tour in Italia, Europa e Stati Uniti. La sua discografia conta una cinquantina di titoli, di cui dodici come leader o co-leader. Vanta collaborazioni con artisti del calibro di Silvia Bolognesi, John De Leo, Lisa Mezzacappa, Uri Caine, Peter Evans, Steve Lehman, John Tchicai e Jamaaladeen Tacuma tra gli altri.

37